La scorsa settimana Gianvito Panzini in arte Mista P già resident del Demodè Club di Modugno e responsabile per Dj City Italia è passato per un saluto presso la nostra sede di Lecce e noi non ci siamo

Dj_Room_NovaSA

fatti scappare l’occasione di invitarlo nella nostra Dj room per un video Podcast e una breve intervista in esclusiva per Nova System Academy

Intervista:

Ciao Gianvito e grazie per aver accettato il nostro invito! Parlaci di te e della tua passione per il Djing…

Mi sono avvicinato alla cultura Hip Hop verso la fine degli anni ’90, ed ho iniziato a fare il DJ/Selecta nel 2005 in maniera amatoriale. Negli anni successivi, frequentando i locali in cui si suonava musica Black, sono entrato in contatto con la parte attiva del movimento, riuscendo ad inserirmi in quei contesti.

Sei Dj resident per Bari Hip Hop Metro presso il Demodè Club di Modugno che ospita artisti di fama nazionale e internazionale; a quale di queste serate sei maggiormente legato? E chi è il tuo artista/i di riferimento?

Sì, sicuramente la serata a cui sono legato maggiormente è BHHM (Bari Hip Hop Metro). Con la prima data di BHHM (23 ottobre 2009) coincide la mia prima residenza in un locale di fama nazionale come il Demodè Club, in cui sono tuttora DJ resident (sono al decimo anno consecutivo).

Il mio artista di riferimento assoluto è indubbiamente DJ Jazzy Jeff,  sia come DJ che come imprenditore.

Inoltre sei il responsabile italiano per Dj City Italia. Da quanto tempo collabori con loro? E come li hai conosciuti?

Collaboro con loro da circa 2 anni insieme al nostro direttore italiano: DJ Damianito. Ho conosciuto una parte dello staff nel 2016 in Cile, durante la finale mondiale del Red Bull 3Style. Sempre nello stesso anno, con DJ Damianito, abbiamo incontrato, a Roma, il Presidente ed il direttore Europeo della società. A partire da quel momento è nata ufficialmente la sezione italiana di DJcity.

Di recente sei stato a Taipei per la finale mondiale del Redbull Threestyle. Cosa ti ha colpito di questo evento? E quanto ritieni sia importante per un Dj nell’attuale mercato partecipare a questo tipo di gare?

Sì sono stato a Taipei per la finale mondiale del Redbull 3Style IX. Seguo il Redbull 3Style dal 2011, questa competizione mi ha subito colpito, a differenza delle altre competizioni per DJ, perché unisce lo scratch ed il beat juggling al mix tra brani e a sua volta il mix tra generi musicali diversi tra loro. Ritengo che sia molto importante per un DJ partecipare a questo tipo di gare perché, indipendentemente dal risultato finale, è un grande momento di crescita personale ed artistica. Prima di misurarsi con gli altri, ci si misura con se stessi perché proprio noi stessi siamo l’ostacolo più grande da superare.

Negli ultimi anni sono nate molte scuole per Dj e Producer di musica elettronica. Pensi possa servire studiare presso una scuola specializzata?

Certo! Anzi, era ora! Fino a questo momento il DJ era un autodidatta. Un tempo si imparava dalle VHS, poi siamo giunti ai video su YouTube anche se, personalmente, la “miglior scuola” l’ho fatta guardando gli altri DJ e sperimentando direttamente sul campo. Una scuola per DJ e produttori è sinonimo di professionalità, il resto lo fa l’attitudine e la creativà del DJ/Produttore. Con grande piacere e stupore, ho avuto la possibilità di visitare “Nova System Academy”. Una realtà! Curata in ogni dettaglio, attenta alle esigenze degli studenti. Sono stato colpito soprattutto dalle postazioni per DJ, complete sia di giradischi che di CDJ, lasciando la possibilità allo studente di decidere con quale supporto studiare.

a cura di Lino Nigro

Video: